Warning: Undefined array key "ahsc_static_cache" in /web/htdocs/www.magnanilaura.it/home/wp-content/plugins/aruba-hispeed-cache/src/AHSC_Static.php on line 2
Pausa pranzo con la nutrizionista. W la feta! - Dott.ssa Magnani Laura

Eccoci pronti per un’altra sfiziosa ricetta da portare domani, al lavoro per la pausa pranzo.

Oggi vi propongo un bel piatto di pasta, fredda o anche da riscaldare, con zucchine e feta.

Pasta integrale, perfetta per saziarvi senza appesantirvi, fatta cuocere in abbondante acqua, poi saltata in padella con un sugo di zucchine, al quale all’ultimo momento aggiungerete la feta, tagliata a tocchetti.

La feta, questa benedetta!

Adorata od odiata dai pazienti, per il nutrizionista è un perfetto connubio di praticità e di utilità, visto che è semplice da utilizzare, si sposa bene con tanti piatti, perfetta per l’estate.

E’ uno dei pochi formaggi ricchissimi in proteine di alta qualità e poco in grassi, perfetta anche per lo sportivo che ha bisogno di proteine ma non della pesantezza di un formaggio con tanto lattosio, che potrebbe provocare disturbi gastrointestinali.

La feta viene prodotta principalmente in Grecia, la madre di tutti i buoni piatti mediterranei.

La possiamo preparare anche noi, in casa.

Come? con un poco di sana pazienza e tanta volontà, dal momento che il formaggio ottenuto ha bisogno di numerosi passaggi, prima a temperatura ambiente e poi in frigorifero, ed infine lasciato riposare per almeno 15 giorni prima di essere gustato.


.

3,75 litri di latte di capra o pecora (solitamente si usa prevalentemente la pecora, o le si aggiunge 1/5 di latte di capra), caglio, sale e fermenti. Questi gli ingredienti.

Ma siccome preparare la feta è un piccolo atto d’amore, pieno d’arte ma nel contempo un po’ complicato, ho trovato un video molto pratico da farvi vedere, tratto da allrecipes, che risulta più chiaro di una descrizione a parole.

Se siete vegetariani o vegani, nella ricetta il caglio ed il latte, di origine animale, vanno sostituiti con

  • 250 g di tofu
  • 1 tazzina di miso
  • 3 cucchiaini di sale integrale
  • 3 cucchiaini di aceto di mele.

Buona sperimentazione!

Iscriviti alla Newsletters

Iscriviti alla newsletter per ricevere articoli, consigli e rubriche. Non ti preoccupare, te ne invierò poche al mese per non intasare la tua casella di posta elettronica.

Iscriviti alla Newsletters

Ti sei iscritto correttamente!