Warning: Undefined array key "ahsc_static_cache" in /web/htdocs/www.magnanilaura.it/home/wp-content/plugins/aruba-hispeed-cache/src/AHSC_Static.php on line 2
Caserecce alla norma rivisitate in versione Metodo Magnani (senza frittura) - Dott.ssa Magnani Laura

Caserecce alla norma rivisitate in versione Metodo Magnani (senza frittura)

Una fresca ricetta di pasta con verdure di stagione e un tocco di leggerezza nella preparazione del sugo
Vai alla ricetta Stampa ricetta
0 Aggiungi ai preferiti
pinit

Caserecce alla norma rivisitate in versione Metodo Magnani (senza frittura)

Questa deliziosa ricetta versatilissima, sia gustata calda sul momento, che fatta raffreddare e portata durante pic nic all'aria aperta, può essere facilmente creata a partire dall'alimento stagionale principe estivo, la melanzana. Chiamata anche "mela insana" o "malum insanum", si pensava che rendesse le persone pazze. Il suo nome scientifico è Solanum Melongena ed è parte della famiglia delle Solanaceae. Questa pianta è originaria dell'India, dove cresceva spontaneamente già più di 4.000 anni fa. Ma sai quando è arrivata in Italia? Fu proprio grazie agli Arabi, intorno al 400 d.C.

Grazie al suo alto contenuto di acqua, è una vera e propria depurazione per il corpo.  È particolarmente consigliata per la gotta, l'arteriosclerosi e i problemi alle vie urinarie.  Le melanzane sono ricche di potassio e altri minerali che aiutano a ricaricarsi e a rinforzarsi. Inoltre, contengono sostanze amare, simili a quelle presenti nelle foglie dei carciofi, che stimolano la produzione di bile e aiutano a ridurre il colesterolo "cattivo" nel sangue.

Le melanzane sono considerate una fonte importante di composti bioattivi, come i fenoli, i carotenoidi e i glicoalcaloidi. Questi composti hanno proprietà antiossidanti e benefici per la salute umana. I fenoli sono particolarmente abbondanti nelle melanzane e variano tra diverse varietà. Essi hanno proprietà antiossidanti che sono benefiche per la salute umana. Anche i carotenoidi sono altri composti bioattivi presenti nelle melanzane, così come nelle carote e nei pomodori. Sui glicoalcalodi infine, si stanno compiendo studi nella lotta contro i tumori. Un esempio di glicoalcaloide con attività anti-tumorale è la solasodina, che si trova nelle melanzane. La solasodina ha dimostrato di ridurre la crescita delle cellule tumorali del polmone umano in studi in vitro. Questo composto ha attirato l'attenzione come potenziale agente terapeutico per il trattamento del cancro.

 

Una pasta estiva con sugo alleggerito

Pin Recipe
0 Aggiungi ai preferiti
Tempo di preparazione 10 mins Tempo di cottura 10 mins Tempo totale 20 min Difficoltà: Principiante Porzioni: 4 Stagione migliore: Estate

Ingredienti

Istruzioni

  1.  
     
    Lavare e tagliare le melanzane in fette sottili, disporle su una teglia con carta da forno, farle cuocere 15 minuti circa a 180 gradi.

     

  2. Sbollentare i pomodori ciliegino per mezzo minuto in acqua, per poter togliere più facilmente la pelle e ridurli a cubetti. Versare in una padella un filo d' olio e l'aglio; lasciare appassire l'aglio e versare i pomodorini, sale e pepe quanto basta; a piacere aggiungere qualche fogliolina di basilico e fare cuocere per circa 15 minuti. Tagliare le melanzane a striscioline e versarle nel sugo di pomodoro.
     
  3. Cuocere la pasta in una pentola di acqua bollente, salata con un pugnetto di sale al momento del bollore, scolar qualche minuti prima della cottura e versare nella padella.

     

  4. Finire la cottura e al termine, versare una grattugiata di ricotta salata come da ricetta, oppure variare sul tema con parmigiano reggiano o formaggio feta (più ricco in proteine e meno in grassi) o dei fiocchi di latte. A piacimento, si può variare ulteriorimente sulla ricetta originale e aggiungere un pugnetto di  olive taggiasche e capperi dissalati (in questo caso, attenzione al sale per la cottura della pasta, diminuirne le quantità), foglioline di origano fresco o una punta di peperoncino.
     
Parole chiave: melanzana, pomodoro, norma, cottura al forno, pasta estiva, pasta, ricotta salata
Add a review

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0 Aggiungi ai preferiti
Min
0 Aggiungi ai preferiti

Share it on your social network

Iscriviti alla Newsletters

Iscriviti alla newsletter per ricevere articoli, consigli e rubriche. Non ti preoccupare, te ne invierò poche al mese per non intasare la tua casella di posta elettronica.

Iscriviti alla Newsletters

Ti sei iscritto correttamente!